L’INFN alla Notte Europea delle Ricercatrici e dei Ricercatori

20 Set - 25 Set
8:00 - 23:30
Condividi

In Italia, fin dal 2005, molti ricercatori e ricercatrici INFN partecipano alla Notte Europea delle Ricercatrici e dei Ricercatori con diversi progetti. Grazie al contributo delle sezioni e dei laboratori nazionali, l’INFN, anche in occasione dell’edizione 2021, è coinvolto direttamente nell’organizzazione di alcune attività nelle città che aderiscono all’iniziativa.

Il 24 settembre torna la Notte Europea delle Ricercatrici e dei Ricercatori, la grande festa della scienza promossa dall’Unione Europea che dal 2005, grazie al racconto dei protagonisti della ricerca, si propone di offrire al grande pubblico momenti di approfondimento e di disseminazione delle tematiche scientifiche. Appuntamento che quest’anno, a causa delle misure a contrasto della pandemia di Covid-19, comprenderà sia attività dal vivo sia attività online, nel tentativo di coinvolgere in sicurezza il maggior numero possibile di cittadini.
In Italia, fin dal 2005, molti ricercatori e ricercatrici partecipano alla manifestazione europea con diversi progetti. Grazie al contributo delle sezioni e dei laboratori nazionali, l’INFN, anche in occasione dell’edizione 2021, è coinvolto direttamente nell’organizzazione di alcune attività nelle città che aderiscono all’iniziativa.

Di seguito la sintesi del programma delle attività INFN in alcune città aderenti al progetto e i link ai programmi completi: 

  • L’Aquila 

Laboratori Nazionali del Gran Sasso dell’INFN, nell’ambito del progetto Sharper della Notte Europea delle Ricercatrici e dei Ricercatori, propongono un format ibrido che comprende sia conferenze online trasmesse sul sito di Sharper sia attività in presenza per un totale di circa 50 eventi che spaziano tra spettacoli, conferenze, incontri con i ricercatori e le ricercatrici, dimostrazioni, osservazioni, laboratori e giochi, per coinvolgere la comunità scientifica insieme a famiglie, bambini, ragazzi e adulti.
Il 23 settembre sono previsti alcuni eventi in presenza, tra cui la conferenza spettacolo organizzata dal Gran Sasso Science Institute – GSSI  “Torneo: l’Universo scende in campo”, in cui alcuni professori del GSSI presenteranno 8 temi caldi della ricerca in fisica in una sfida in cui il pubblico sarà coinvolto per decretare il vincitore. 

Il 24 settembre il cuore della manifestazione sarà Piazza Duomo dove il pubblico potrà fare un “viaggio” all’origine dell’Universo accompagnato dai ricercatori dei Laboratori del Gran Sasso e del Gran Sasso Science Institute. Il Piazzale dell’Emiciclo sarà il teatro di spettacoli e conferenze dedicati sia ai più piccoli sia ai più grandi, e la sera è previsto il tour virtuale dei Laboratori Nazionali del Gran Sasso con la guida del direttore dei LNGS Ezio Previtali. L’Auditorium del parco ospiterà due eventi, il primo dedicato alla scoperta del microbiota e il secondo, curato da GSSI, dedicato a “Dante e il Big Bang” in cui il rettore del GSSI Eugenio Coccia guiderà il pubblico in un viaggio dal sapere antico alla scienza moderna.
Infine, il 28 settembre, a concludere la manifestazione sarà l’iniziativa organizzata dal GSSI “Soccer Match – Sfida di cervelli”: una sfida di calcio che vedrà affrontarsi i ricercatori dei Laboratori Nazionali del Gran Sasso dell’INFN e del Gran Sasso Science Institute. 

Per scoprire di più: http://www.sharper-night.it/sharper-laquila/ 

  • Bari

Per il progetto ERN Apulia vengono organizzate attività online e in presenza nelle città di Lecce, Bari, Brindisi, Foggia, Taranto e Castellana Grotte, e le sezioni INFN di Lecce e Bari saranno coinvolte in numerose iniziative. Anche le attività in presenza nelle diverse città saranno riprese e verranno trasmesse su un canale web regionale.

La Sezione INFN di Bari, in partnership con l’Università e il Politecnico di Bari e il CNR, partecipa alla ERN nell’ambito di un progetto regionale finanziato dalla UE con il nome di ERN-Apulia giunto alla terza edizione. 
Oltre a un nutrito programma di attività online, sono previste molte attività in presenza, che si terranno nel Campus universitario di Bari. Saranno presenti stand riguardanti ALICE, astronomia-gamma, misure di raggi cosmici e di radioattività naturale, e gli esperimenti LUNA e MAGIC verranno presentati al pubblico. Saranno presenti contributi video su LHCb, CMS, astronomia-gamma e misure di raggi cosmici, e una visita da remoto all’esperimento CMS.  

 Per maggiori informazioni e il programma completo: www.ern-apulia.it

  • Bologna

A Bologna e Ferrara, le iniziative in programma sono organizzate nell’ambito del progetto Society, a cui collaborano, oltre all’INFN e al CNAF, anche il CINECA (capofila), il CNR, l’INAF, l’INGV, ComunicaMente, UniBo e UniFe.
Bologna l’INFN è stato coinvolto in molte attività che si sono tenute in questi mesi per precedere la Notte delle Ricercatrici e dei Ricercatori. Il 24 settembre si svolgeranno sia alcune attività online, tra cui, alle 19.30, una diretta con la spedizione PolarquEEEst, che al Polo Nord è alla ricerca dei raggi cosmici, sia due attività in presenza: “La TAC, i Raggi X e l’olografia” e “Fisica e Scuola”, progetto realizzato insieme a studenti delle scuole superiori.

Per il programma completo: http://nottedeiricercatori-society.eu 

  • Cagliari

La sezione INFN di Cagliari partecipa al progetto Sharper insieme alle città di Nuoro e Sassari. All’interno della programmazione di Sharper Cagliari, l’INFN propone un nuovo format di divulgazione scientifica online, “15 minuti con”, in cui i ricercatori e le ricercatrici si raccontano al pubblico.  Dal 20 al 23 settembre, poi, si terrà una serie di attività di divulgazione scientifica nelle scuole della Sardegna di ogni ordine e grado. Al centro degli incontri c’è l’Einstein Telescope, il cacciatore di onde gravitazionali di nuova generazione che potrebbe presto trovare casa in Sardegna.
Il 24 settembre, le attività di divulgazione sulla fisica della gravitazione continuano a Lula, con la partecipazione di INFN Cagliari a un incontro aperto con la popolazione sullo stato dell’arte della ricerca nel campo delle onde gravitazionali. Infine, a Cagliari i temi protagonisti per gli eventi INFN della notte del 24 saranno la fisica delle particelle e il CERN di Ginevra, l’antimateria e i raggi cosmici. In particolare, a Cagliari in presenza sono previsti due eventi: “Alla scoperta del mondo dell’antimateria” e l’attività “Sotto una pioggia di raggi cosmici: Extreme Energy Events”. Parallelamente il 24 settembre sarà organizzata una visita virtuale al CERN con il tour dell’esperimento CMS. 

Per scoprire di più: https://www.sharper-night.it/sharper-cagliari/ 

  • Catania 

Laboratori Nazionali del Sud partecipano al progetto Sharper con le visite guidate del Visitor Centre dei Laboratori Nazionali del Sud e del Laboratorio KM3NET, presso il porto di Catania; inoltre, in città sarà presente un padiglione espositivo di presentazione dei laboratori e di dimostrazione di come la collaborazione tra la cittadinanza e il mondo della ricerca possa migliorare le condizioni di crisi. La sezione di Catania, in particolare, propone uno stand al Cortile Platamone dal titolo “Scrutare il cielo dalla profondità degli abissi” sul progetto KM3NET e l’evento online a cura di INFN Kids “Le onde per scoprire il mondo che ci circonda”. 

Per scoprire di più: 

https://www.lns.infn.it/it/sharper.it
https://www.sharper-night.it/sharper-catania/ 

  • Genova 

Nell’ambito del progetto Sharper, la sezione INFN di Genova, durante il pomeriggio e la sera del 24 settembre, organizza diversi seminari e laboratori interattivi rivolti alle scuole e al pubblico generico. Si parlerà dell’importanza della divulgazione scientifica insieme ad alcuni autori selezionati nelle ultime edizioni del Premio Asimov, progetto per le scuole promosso dall’INFN; si scoprirà come studiare l’Universo dalle profondità del mare e della terra, e, insieme a ricercatori INFN della collaborazione Virgo, si parlerà della meccanica quantistica applicata alla ricerca delle onde gravitazionali. I ricercatori e le ricercatrici del progetto per le scuole OCRA racconteranno e mostreranno esperimenti per vedere i raggi cosmici, le particelle invisibili che piovono dal cielo. Durante il pomeriggio verrà proposta anche una serie di esperimenti semplici con materiali comuni riproducibili tra le mura di casa. 

Per scoprire di più: https://www.sharper-night.it/sharper-genova/ 

  • Ferrara

Ferrara, nell’ambito del progetto Society, in piazza ci saranno due postazioni INFN. La postazione “INFN – WHAT NEXT”, attraverso giochi di carte, video e exhibit, racconterà la fisica delle particelle agli acceleratori e le influenze della fisica di base sulla società, con l’aiuto dei giovani partecipanti al progetto What Next? Giovani che raccontano il futuro”. La seconda postazione è realizzata insieme al Dipartimento di Fisica e Scienze della Terra dell’Università di Ferrara e vedrà l’alternarsi delle voci di ricercatori e ricercatrici di diversi gruppi di ricerca. 

Per il programma completo: http://nottedeiricercatori-society.eu 

  • Firenze 

Anche la sezione di Firenze dell’INFN aderisce all’iniziativa Bright, promossa dall’università di Firenze nel quadro dell’iniziativa di Regione Toscana “Giovanisì”, e organizza attività online e tre eventi in presenza che si svolgeranno il pomeriggio e la sera del 24 settembre presso l’orto botanico “Il Giardino dei Semplici”. L’evento “I fumetti di Leo&Alice” sarà dedicato ai bambini e alle bambine dai 6 ai 10 anni e racconterà che cosa si nasconde dentro a un bicchiere d’acqua, mentre gli altri due saranno interventi all’interno dei cicli di mini-conferenze “Futuri-amo” e “Un mondo migliore per tutti”: si parlerà di buchi neri e meccanica quantistica e di radioattività. 

Per il programma completo: https://www.bright-night.it/enti-di-ricerca/infn/  

  • Lecce

Per il progetto ERN Apulia vengono organizzate attività online e in presenza nelle città di Lecce, Bari, Brindisi, Foggia, Taranto e Castellana Grotte, e le sezioni INFN di Lecce e Bari saranno coinvolte in numerose iniziative. Anche le attività in presenza nelle diverse città saranno riprese e verranno trasmesse su un canale web regionale. 

Nella città di Lecce, la maggior parte delle iniziative si svolgeranno venerdì 24 settembre, ma ci saranno anche molti eventi di avvicinamento nella settimana della Notte e un evento finale domenica 26 settembre. Nel pomeriggio del 24 settembre è previsto un incontro con Anna Grassellino con la partecipazione del direttore della sezione INFN di Lecce e dei coordinatori del progetto INFN  DartWARS; un workshop in presenza su “I raggi Cosmici a Scuola” a cura del gruppo OCRA INFN Lecce. Sempre dedicato alla scuola sarà uno stand del progetto INFN RadioLAB, che mira a sensibilizzare sul tema della radioattività naturale. Presso il Monastero degli Olivetani saranno presenti tanti stand di ricerca e tante attività e giochi per il grande pubblico. Inoltre, sugli edifici della città sarà proiettato un video mapping che racconta le attività di ricerca scientifica sul territorio, che sarà possibile scoprire anche grazie alle visite virtuali nei laboratori della sezione INFN di Lecce.

Per maggiori informazioni e il programma completo: www.ern-apulia.it

  • Napoli e Caserta 

Lsezione INFN di Napoli è quest’anno coinvolta attivamente negli eventi del progetto MeetmeTonight, che quest’anno ruota attorno al concetto di “Futuro”. Nell’ambito della sezione Technologies for the Future, l’INFN il 24 settembre propone, nel capoluogo partenopeo, numerosi eventi e attività rivolti a un ampio pubblico, studenti compresi, per raccontare diversi temi della ricerca: exhibit sui raggi cosmici e sulla materia oscura e gli strumenti che usiamo per cercarla, esperimenti storici ideati da Michael Faraday che possono appassionare anche i più piccoli, ma ci sarà anche un’attività organizzata dall’INFN insieme agli studenti dell’IIS “Don Lorenzo Milani” di Gragnano che hanno partecipato al progetto “A scuola di astroparticelle”, promosso da INFN in collaborazione con l’Università Federico II di Napoli, gli istituti SPIN, ISASI, INO del CNR e INAF.
A Caserta l’INFN organizza un evento, “Fisica dello spazio”, per accompagnare il pubblico nell’affascinante mondo della fisica dello spazio vicino e lontano. 

  • Pavia 

La Sezione INFN di Pavia è capofila del progetto Sharper per la città e propone una serie di incontri per tutta la settimana da domenica 19 a sabato 25, a cominciare da un gioco a quiz, i cui hardware e software sono stati realizzati interamente da studenti di fisica pavesi. Ci saranno, inoltre, in presenza e da remoto, le presentazioni delle attività della sezione INFN di Pavia negli esperimenti del Large Hadron Collider del CERN e brevi pillole di scienza raccontate da ricercatori e ricercatrici di diversi dipartimenti. La notte del 24, infine, sarà animata da numerosi stand all’interno del castello.

Per scoprire di più: https://www.sharper-night.it/sharper-pavia/ 

  • Padova 

Come ogni anno dalla prima edizione dell’evento, i Laboratori Nazionali di Legnaro e la sezione di Padova dell’INFN partecipano e contribuiscono alle attività in programma per la Notte Europea delle Ricercatrici e dei Ricercatori in collaborazione con l’Università di Padova e l’INAF, nell’ambito del progetto Venetonight.
I Laboratori Nazionali di Legnaro organizzano alcuni seminari online via zoom sulla fisica delle particelle, gli acceleratori, le applicazioni della fisica nucleare alla medicina, ma anche attività in presenza che si terranno all’aperto sul lungo fiume vicino al Dipartimento di Fisica, tra cui la visita in realtà virtuale dei Laboratori Nazionali di Legnaro.
La sezione INFN di Padova propone tre seminari online, realizzati in collaborazione con il Dipartimento di Fisica e Astronomia, e alcune postazioni su fisica del plasma, Cherenkov Telescope Array, onde gravitazionali, giochi sulla storia della fisica, lo spazio e le particelle elementari. 

Per consultare i dettagli del programma: https://venetonightpadova.it/ 

  • Perugia 

Il 24 settembre la sezione INFN di Perugia contribuirà agli eventi organizzati per Sharper con una visita virtuale all’esperimento CMS, un evento all’osservatorio astronomico di Coloti e uno stand attrezzato con una camera a nebbia per mostrare il passaggio dei raggi cosmici. All’interno del Dipartimento di Fisica dell’Università, inoltre, sarà allestita una mostra sulle onde gravitazionali con materiali multimediali, foto, parti di attrezzature dell’esperimento Virgo. 

Per scoprire di più: https://www.sharper-night.it/sharper-perugia/ 

  • Pisa 

La sezione INFN di Pisa parteciperà agli eventi di Bright-night Toscana del 24 settembre.  Durante il giorno si terranno le visite virtuali dell’esperimento CMS del CERN e dei laboratori della sezione INFN di Pisa. Non mancano, però, anche attività in presenza: alla Loggia dei Banchi si troverà uno stand sull’esperimento ATLAS e sulla Fisica Medica, mentre sul palco si terrà il panel “Dante e Pisa”. Infine, si parlerà di “Possibili indizi di nuova fisica nei primi risultati di Muon g-2” in un aperitivo di scienza al Caterina Café.

L’Osservatorio Gravitazionale Europeo (EGO) e l’Interferometro Virgo, nell’ambito del progetto Bright-night, nel pomeriggio del 24 settembre aprono le porte a una visita guidata in presenza e propongono il laboratorio “Scienziati per un giorno”, legato al progetto europeo di citizen science REINFORCE, che permette ai partecipanti di accedere, tramite un app per cellulare e computer, ai dati delle antenne gravitazionali e contribuire in prima persona al riconoscimento delle voci dei rumori e del segnale. A Pisa, EGO organizza, inoltre, un intervento su come Virgo e la sua rete di sensori siano un sensibile orecchio in ascolto dell’ambiente, in grado di contribuire al monitoraggio dei terremoti e dei cambiamenti climatici. Per la serata è prevista la partecipazione con lo stand “Virgo in ascolto dell’universo e dell’ambiente” alle Logge dei Banchi, per far sperimentare al pubblico l’interferometria e la rivelazione delle onde gravitazionali. La notte si conclude allo Spazio la Nunziatina con “Lo Spazio e i Sensi”, un viaggio tra suoni cosmici e musica alla scoperta di come ascoltiamo l’Universo.

Per il programma completo:
https://www.bright-night.it/enti-di-ricerca/infn/
https://www.ego-gw.it/blog/2021/09/16/ego-e-virgo-a-bright-night-notte-europea-delle-ricercatrici-e-dei-ricercatori/ 

  • Roma 

Laboratori Nazionali di Frascati e le Sezioni di Roma e Roma Tor Vergata partecipano al progetto NET – Science Together assieme ad altri 10 partner: CNR, ENEA, INGV, INAF, ISPRA, CINECA, Università di Roma Tor Vergata, Università di Roma La Sapienza, Università della Tuscia e Uninettuno. Dal 20 al 25 settembre verranno proposti laboratori didattici, visite guidate agli apparati sperimentali, attività interattive e seminari sia in presenza che online dedicati ai principali temi della ricerca condotta dall’INFN rivolti alle scuole primarie e secondarie e al vasto pubblico. Tra queste il 21 settembre è in programma una visita guidata online al Bruno Touschek Visitor Centre dei LNF e, nelle giornate del 20 e 21 e del 24 e 25, sarà possibile sfidare le proprie capacità e conoscenze in fisica in nell’escape room “HEPscape” a tema fisica delle particelle. 

Il 24 e il 25 settembre le ricercatrici e i ricercatori INFN saranno a Roma alla Città dell’Altra Economia, dove presenteranno laboratori, attività dimostrative ed exhibit dedicati ai principali esperimenti. Ci saranno, inoltre, talk, tra cui un seminario di Aleandro Nisati, direttore della Sezione INFN di Roma, che guiderà il pubblico in un viaggio alla scoperta dei più recenti risultati di fisica fondamentale, e spettacoli scientifici per avvicinare il grande pubblico alla fisica delle particelle e delle astroparticelle e alle tecnologie e applicazioni connesse. Il 25 settembre è in programma “La scienza dei Supereroi!”, spettacolo scientifico per scoprire insieme come la ricerca ha ispirato i fumetti e come la fantasia ha ispirato gli scienziati. 

Programma delle attività per le scuole dell’Università La Sapienza di Roma:
https://web.uniroma1.it/fac_smfn/sites/default/files/Attivit%C3%A0%20con%20le%20scuole%2020-25%20settembre%20%2810-09-2021%29.pdf  

Programma delle attività per le scuole dei Laboratori Nazionali di Frascati
http://www.lnf.infn.it/edu/notte-europea-dei-ricercatori/2021/uploads/pdf1.pdf 

 Scopri tutte le attività di questo progetto:
https://www.scienzainsieme.it/programma-2021-notte-dei-ricercatori/
http://www.lnf.infn.it/edu/notte-europea-dei-ricercatori/2021/ 

  • Torino 

Torino, durante la settimana l’INFN partecipa al progetto Sharper e organizza alcuni incontri online per le scuole in collaborazione con l’INAF e il Dipartimento di Fisica dell’Università di Torino. Il 24 sarà presente al Castelllo del Valentino con uno stand dove si troveranno exhibit e strumenti tecnologici per raccontare al pubblico un pezzettino dell’Universo, e con l’attività “Onda su onda”, per svelare i segreti della ricerca sulle onde, da quelle elettromagnetiche a quelle gravitazionali. Al Castello del Valentino le attività continueranno anche sabato 25.
Il 24 e il 25 settembre l’INFN sarà presente anche all’Orto Botanico con un evento sulla crisi climatica e l’escape room “Sblocca la scoperta della fisica in medicina”, realizzata in collaborazione con l’AIFM – Associazione Italiana Oasi di Fisica Medica.
Infine, per la serata del 24 settembre è previsto l’evento “Open Night” al Planetario di Torino, organizzato dalla sezione INFN di Torino in collaborazione con Infini.to, Associazione Apriticielo, INAF – Istituto Nazionale di Astrofisica e UniTo – Dipartimento di Fisica; mentre, al Terrazza Caffè si terrà l’evento “Storie di donne e scienza: quattro ricercatrici si raccontano”, a cura di UniTo CIRSDe – Centro Interdisciplinare di Ricerche e Studi delle Donne e di Genere e Dipartimento di Fisica. 

Per scoprire di più: https://www.sharper-night.it/sharper-torino/ 

  • Trieste 

Trieste, la sezione INFN partecipa al progetto Sharper e , anche quest’anno, la Notte delle Ricercatrici e dei Ricercatori si svolgerà in concomitanza con il Festival TriesteNext. Nelle settimane che precedono la notte del 24 settembre l’INFN, insieme a Science Industries, organizza incontri informali nei pub di Trieste per parlare di scienza e ricerca. Il 24, oltre allo stand “L’Universo delle Particelle” allestito dall’INFN insieme a ICTP, SISSA e INAF, sono previste varie attività per il pubblico, tra le quali un gioco di ruolo promosso da Elettra Sincrotrone Trieste per scoprire le attività di ricerca degli enti presenti sul territorio triestino, e molto altro. 

Per scoprire di più: https://www.sharper-night.it/sharper-trieste/